domenica 19 ottobre 2008

Sesso Droga e Rocchenro'

Ben sintonizzati.
Stamattina diamo la parola allo sceneggiatore, Andrea Pau, che ci parla della nascita del progetto Radio Punx.

"L'idea primigenia è del 2001, e fu proposta per un progetto dell' Associazione Chine Vaganti.

L'idea di raccontare le avventure di un gruppo rock nasce dal fascino che la vita delle rock star esercita su di me. Dalla voglia di passare le giornate (anzi, le nottate) come gli Who.

Il rum, lo stordimento e le groupies. Bacco tabacco e Venere, niente più.

A quel tempo non suonavo ancora con The Made in Indonesia, non sapevo che i musicisti sfigati se vogliono il rum lo devono rubare, l'unico stordimento lo si prova venendo a conoscenza dell'entità terzomondifica del cachet pagato dai locali e le groupies sotto il palco di solito sono le ragazze dei migliori amici.
A quel tempo ero ingenuo.

L'idea fu bocciata dall'Associazione e il quaderno con il progetto rimase nel cassetto, mentre io iniziavo a vivere la mia doppia vita. Di mattina studente sfigato, di notte stonatissimo cantante rock and roll.
Poi, l'anno scorso rimetto mano a quel quaderno, rileggo il soggetto. Non mi sembra male.
Decido di caratterizzare meglio i personaggi, di cambiare qualcosa della trama orizzontale.

Contatto Jean Claudio, gli offro una birra, gli propongo il progetto, gli chiedo di disegnarlo.
Lui è così matto da accettare. Radio Punx ci stupisce e arriva tra i finalisti al Lucca Project Contest del 2007.
Ed eccoci qua. Dopo più di un anno, il primo capitolo è pronto per andare in stampa.
Ora mancano solo rum, stordimento e groupies."

6 commenti:

Jean ha detto...

A me la birra non piace...mi ero preso una coca cola...

Daniele Mocci ha detto...

Com'è questa cosa della trama orizzontale?

Carburo ha detto...

In che senso, dani?

La prima versione (2001) della trama orizzontale del progetto era un po' diversa da quella finale, che hai letto anche tu.

Ho modificato qualche avvenimento, inserito qualche nuovo personaggio, lavorato sulle psicologie e magicamente è cambiata anche la trama stessa di Radio Punx, quasi senza accorgermene.

Jean, dai che la birra ti piace, non fare come massi ahwhahwhahw

Daniele Mocci ha detto...

No, niente... cazzeggiavo sulla "trama orizzontale", magari potevo chiederti dei dialoghi verticali o delle didascalie parallele, per non parlare degli stacchi perpendicolari, del ritmo obliquo, delle dissolvenze oblunghe e di certi piani sequenza sottintesi che dovresti provare (almeno una volta).
Ma forse anche no...

Carburo ha detto...

Lo stacco perpendicolare è il mio preferito.

Anche perché la somma dei quadrati costruiti sui cateteri di tali stacchi è uguale al quadrato costruito sull'ipotesi principale.

La narrazione si traduce in un fattore geometrico.

Tutto ciò è tranquillizzante per chi, come noi, cerca di far funzionare una buona storia!

Jean ha detto...

Poi mi spiegate chi le disegna, tutte queste cose....!