mercoledì 27 maggio 2009

I Protagonisti #2

Bentornati, cari.
Oggi la vostra amata RadioPunx ha intervistato uno dei protagonisti delle pagine del fumetto.
Ecco a voi Raniero!

RadioPunx: Benvenuto Raniero, dicci qualcosa di te.
Raniero: Sei tu che mi devi intervistare. Fammi domande precise.

RP: Okay. Come mai sei entrato in un gruppo punk? So che hai studiato musica sin da ragazzo. Sai suonare il pianoforte e il clarinetto, hai una preparazione classica.
R: Quello che hai detto è tutto vero. Ed è anche il motivo per cui sono entrato in un gruppo punk pur non essendo un punk. Tutto quel manierismo mi dà la nausea.

RP: Quindi non sei diventato un punk, anche se suoni il punk?
R: Non puzzo, non bevo vino scadente, non mi taglio le braccia, non mi faccio la cresta verde. Per il resto, sono più punk dei punk che vedo in giro.

RP: Perché?
R: Perché faccio solo quello che mi pare. Questi che vedo in giro credono che basti sputarsi addosso per essere definito punk. Passata la moda, si trasformeranno in qualcos'altro. Non fanno altro che dare ragione all'intuizione felice di Malcolm McLaren, che ha sfruttato tutto questo per i suoi scopi. Ecco, io sono come lui, farò sempre quello che mi pare, e l'ho fatto anche prima del punk. Sono un punk ante-litteram.

RP: Oh-oh, abbiamo una preparazione classica anche nel linguaggio.
R: Se preferisci, posso essere molto più triviale. Ti va bene essere chiamato “grandissimo testa di cazzo”?

RP: Hai scoperto la mia vera natura. La tua famiglia è molto benestante. Come mai frequenti il liceo Ungaretti, che non è propriamente il Collegio Villoresi?
R: Hai presente quando ti ho detto che faccio quello che mi pare? Ecco. Non ho accettato di andare al San Carlo o al Villoresi.

RP: Come mai?
R: Per dare un dispiacere a mio padre.

RP: Hai detto che il manierismo della musica classica ti dà la nausea. Poi hai criticato il conformismo dei punk. Qual'è il tuo modo per non conformarti?
R: Te lo ripeto. È essere me stesso e fare ciò che mi piace. Senza badare agli altri.

RP: Ti senti mai solo?
R: Dovrei?

RP: Okay, Raniero, grazie del tempo che mi hai dedicato.
R: Ciao.

1 commento:

Jean Claudio Vinci ha detto...

Che ragazzo discolo questo Raniero...